Centro Socio Educativo l’Abbraccio

Il Centro Socio Educativo l’Abbraccio si occupa di autismo e adolescenza. È dedicato all’accoglienza di pre-adolescenti e di adolescenti, con un’età compresa tra i 9 e i 20 anni, che hanno una diagnosi di disturbi dello Spettro Autistico o di disabilità complessa. I percorsi definiti dai professionisti che operano all’interno del CSE sono finalizzati a mettere in atto processi educativi e abilitativi personalizzati. Il Centro ha lo scopo di guidare i ragazzi e le ragazze nell’acquisizione di un buon livello di autonomie personali, nello sviluppo delle proprie capacità di socializzazione, nell’apprendimento di nuove competenze e nel mantenimento delle abilità precedentemente acquisite.
Grazie alle sue caratteristiche strutturali e di organizzazione interna, garantisce un rapporto educativo di 1:3 tra personale specializzato e utenti (lo standard previsto dalla legge DGR nr. 20763 del 16 febbraio 2005 è di 1:5).

L’APPROCCIO DELL’EQUIPE

L’équipe educativa e professionale che opera presso il CSE, nel programmare le attività, siano esse educative, abilitative o di apprendimento, fa riferimento ai principi e alle tecniche dell’analisi del comportamento applicata (metodo ABA).
L’impiego di questo approccio nel trattamento di soggetti con autismo ha lo scopo di promuovere comportamenti adattivi e di diminuire quelli problematici. Si punta, infatti, a definire modalità di intervento che possano essere utilizzate in tutti i contesti di vita.
La fase di progettazione degli interventi e la definizione degli obiettivi del PEI prendono, pertanto, in considerazione caratteristiche e necessità sia del singolo individuo che del nucleo familiare di appartenenza. Grazie al costante contributo dell’Associazione l’Abbraccio Onlus, La Cooperativa e il CSE possono beneficiare dell’organizzazione di attività integrative di alta qualità e di altre di supporto psico-pedagogico ai genitori.

LE ATTIVITA’ DEL CENTRO

Il Centro Socio Educativo (CSE) accoglie ragazzi e ragazze di età compresa tra i 9 e i 20 anni che presentano Disturbi dello Spettro Autistico e forme di disabilità complessa. I percorsi educativi e abilitativi offerti dal Centro sono personalizzati e sono finalizzati a intervenire nel caso di ritardo dello sviluppo e a favorire: il raggiungimento di forme di autonomia personale, lo sviluppo della socializzazione, l’aumento di competenze, il mantenimento delle abilità acquisite.

Pet-Therapy e autismo

Attività assistita con animali che si inserisce in un più ampio progetto psicoeducativo. I benefici che la Pet-Therapy ha sui soggetti autistici riguardano lo sviluppo della sfera affettivo-emozionale, ludica e psicomotoria.

Psicomotricità

Attraverso il canale ludico-motorio è possibile permettere al bambino di sperimentare situazioni e movimenti nuovi, di acquisire conoscenza del proprio corpo e di svilupparne la consapevolezza in relazione all’altro e allo spazio.

Psicomotricità in acqua

L’acqua viene utilizzata per mediare la relazione e il contatto fisico del bambino con l’istruttore e con gli altri ragazzi, per migliorare le capacità relazionali, percettive e di movimento e fornire stimoli e informazioni utili allo sviluppo di processi cognitivi.